venerdì 16 novembre 2018

L’oltregrafica Personale di arte contemporanea di Francesco Pasca a Icaro Space











Verrà inaugurata domenica 18 novembre, alle ore 18, negli spazi di Icaro  Space in Viale Finlandia, 11 a Lecce, la mostra “L’oltregrafica”, personale di pittura di Francesco Pasca. Presenta l’artista la critica d’arte Eliana Masulli.
Come afferma il critico Mariagrazia De Giorgi, “Questa mostra rappresenta un’altra grande sfida di Francesco Pasca, che partendo da riferimenti di carattere biografico, come può essere la sua età anagrafica, approda a scelte di tipo geometrico - matematico relative alla dimensioni degli stessi suoi quadri (70X70 appunto). Si può dire che la mostra rappresenti la piena maturità della carriera artistica e professionale dell’autore, in quanto propone input sempre nuovi e impronte  che lasciano il segno, chiaramente tangibili nel filone della poesia visiva anche perché in questa antologia confluisce tutto il suo impegno passato e presente. Francesco Pasca può considerarsi, pertanto, uno degli iniziatori della singlossia e la sua arte presenta caratteri estremamente innovativi e diversificati, in quanto egli riesce a spaziare dalla scrittura, alla poesia visiva, alla pittura e al linguaggio multimediale; siamo davanti ad un artista a tutto tondo, nel senso più ampio del termine”.
Francesco Pasca è nato a Sanarica (Lecce) e vive a San Pietro in Lama (Lecce).
Nelle Arti Visive partecipa dal 1963 con contaminazioni che spaziano dal neocostruttivismo all’informale e con performance gestuali e visive. Nel 1979, presso il Liceo “Annibale Calini” di Brescia, collabora alla stesura del manifesto sulla Singlossia voluto dalla semiologa Rossana Apicella, ne cura la teoria e dà luogo a numerose iniziative dette: “della stagione post-poetica visiva”. Con la scomparsa della semiologa Rosanna Apicella, avvenuta il 14 maggio del 1985, aderisce alla rivista siciliana «Intergruppo» del poeta visivo e scrittore Ignazio Apolloni.
Dal 1980 è attento esponente dei Linguaggi Poetici Visivi, dedica la sua esperienza alla progettazione detta“della Singlossia nel racconto”.
Durante l’evento interverrà il critico d’arte Eliana Masulli. La mostra rimarrà aperta fino al 24 novembre.
Per maggiori info: Icaro Space tel. 327 6956111

martedì 13 novembre 2018

Breaking news 13/11/2018 Stan Lee special

Anna Boschi : ContaminAzioni: La lezione di un’Artista in dialogo costante con la Vita e la Poesia a cura di Donato Di Poce























Questo libro, non è un classico libro di critica d’arte, né un catalogo e non ha nessuna pretesa esaustiva, storica o documentale, è semplicemente la piccola storia di un’amicizia tra un’artista e un poeta con molte affinità artistiche e umane, la piccola storia di una contaminAzione. Troverete nel libro ( una sorta di carteggio intimo e segreto) alcune curiosità, carte calligrafiche, poesie da me dedicate ad Anna, alcuni preziosi suoi inediti poetici, foto dei suoi lavori e cataloghi, lampi di verità e d’incontri, che hanno accompagnato questi anni di amicizia e contaminAzione poetica e artistica, che ci hanno portato a realizzare alcuni lavori insieme o meglio Anna a preso a pretesto ogni tanto, la mia poesia per realizzare alcuni splendidi libri d’artista e la “Valigia della CreAttività”. Alcune fotografie inedite e piccole tracce di calligrafie, collages, aforismi che altrimenti sarebbero dispersi o rimasti nei cassetti di un poeta innamorato dell’arte e della poesia. (Donato Di Poce)

Info link

Arriva al Note di Gusto Cafè di Squinzano (Lecce)“Il fuoco dolce”





















Verrà presentato giovedì 15 novembre 2018, con inizio alle ore 18.00, presso il Note di gusto Cafè di Squinzano (LE), “Il fuoco dolce”, l’ultimo libro di Edoardo Micati, abbinato per l’occasione all’omonimo liquore. L’evento è organizzato da I Libri di Icaro e da I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno e la Fabbrica dei Sogni.
Il volume, edito da I libri di Icaro, prosegue sulla scia del precedente “L’isola sulla terra”, ambiento nell’immaginaria cittadina di Scarfagnano, abitata da personaggi che danno vita a storie coinvolgenti e a tratti ironici. Il romanzo è un susseguirsi delle vicende che vedono soprattutto protagonista il maresciallo Otto Ortner, proveniente dalla lontana San Candido, e che si svolgono nell’arco di un anno. Le sue indagini si svilupperanno capitolo dopo capitolo, toccando luoghi caratteristici del paese come l’osteria, le botteghe, le chiese con il coinvolgimento di vari personaggi, tra cui tecnici giapponesi, autisti serbi, mafiosi russi, immigrati clandestini che si mescolano a figure di vita quotidiana quali il barbiere, il parroco e il farmacista.
Tutta l’ambientazione richiama quella salentina, con i suoi odori e colori, nonché i suoi dialetti e la sua cucina tipica. Il titolo di questo romanzo si rifà a “Lu fuecu duce”, un particolare liquore, poco conosciuto, di cui l’autore fornisce addirittura la ricetta ai lettori. Si tratta di una bevanda alcolica dal gusto nuovo e intenso. Due gli ingredienti principali alla base del liquore: la cannella e il peperoncino. È proprio grazie a essi, che si crea un sapore in cui il dolce incontra i toni forti del piccante. Da questa commistione di gusti, deriva proprio il nome “Fuoco dolce”. 
Dal colore ambrato, presentato nell’elegante bottiglia trasparente con l’etichetta che riprende i motivi della copertina dell’omonimo libro, il liquore sprigiona un odore tenue, gradevole all’olfatto. Nel degustarlo il palato avverte in un primo momento il dolce che man mano lascia il posto al piccante. È stata la stessa casa editrice I libri di Icaro, in collaborazione con La Fabbrica dei Sogni, ad aver prodotto questo liquore, che si potrà degustare nel corso della serata.


Dialogherà con l’autore la giornalista Giovanna Ciracì. Ingresso libero.

 Per info:
Note di gusto Cafè tel. 350 5434805
 I libri di Icaro - www.icarolibri.com - tel. 371 1878199 - 327 6956111


giovedì 1 novembre 2018

Donato Di Poce e Tomaso Kemeny presentano alla Libreria Popolare di via Tadino a Milano La Poesia dilata i confini edito da I Quaderni del Bardo Edizioni
























Martedi 6 novembre 2018 alle 18,00 Libreria Popolare di via Tadino a Milano presentazione con Tomaso Kemeny della raccolta di poesie di Donato Di Poce dal titolo La Poesia dilata i confini edito da I Quaderni del Bardo Edizioni
«La parola, come tale, si riferisce a cose, idee, percezioni, sentimenti, fantasie, stati d’animo, enigmi, azioni. Solo quando trova la forza di misurarsi con le necessità del verso, solo allora può liberarsi dai limiti consentiti dall’argomentazione, dalle pose retoriche, dall’abbraccio del consueto e preparare l’anima a rinascere in un raggio di bellezza». (Tomaso Kemeny). Donato Di Poce, ama definirsi un ex poeta che gioca a scacchi per disorientare i lettori I compleanni comportano sempre un bilancio, più o meno preciso, di quanta vita si è vissuta, di quanti sogni son rimasti nel cassetto a prender polvere, di quanti sorrisi hanno riempito il cuore, di quante lacrime han rigato il viso, di quante salite son diventate discese. E tutto questo non poteva che essere racchiuso in un libro-omaggio, anzi, un libro di un amico su un amico per un amico: “La poesia dilata i confini” di Donato Di Poce, edito da iQdB Edizioni ( I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno) Dimenticate le biografie che studiavate a scuola perché quella che leggerete sarà una conversazione, appunto, tra amici che han votato la propria vita alla poesia. Qual è il ruolo del poeta oggi? Poesia e tecnologia? (Chiara Evangelista)
Donato Di Poce, ama definirsi un ex poeta che gioca a scacchi per spaventare i critici.  ( Nato a Sora - FR - nel 1958, residente dal 1982 a Milano ). Poeta, Critico d’Arte, Scrittore di Poesismi, Fotografo. Artista poliedrico, innovativo ed ironico, dotato di grande umanità, e CreAttività. Ha al suo attivo 23 libri pubblicati(tradotti anche in inglese, arabo, rumeno e spagnolo) e 40 libri d’arte Pulcinoelefante.
Tra le  numerose pubblicazioni di Poesie ricordiamo:
LAMPI DI VERITA’, I Quaderni del Bardo Edizioni, di Stefano Donno,  Sannicola(LC), 2017.
UT PICTURA POESIS, Dot.com Press, Milano, 2017.
VITA, Poemetto, Il Sottobosco, Bologna, 2017.
LABIRINTO D’AMORE, Lietocollelibri, Como, 2013.
LA ZATTERA DELLE PAROLE” Campanotto Editore, Udine, 2005 e nel 2006 è stato ristampato e tradotto con testo inglese a fronte, con traduzioni di Daniela Caldaroni e Donaldo Speranza, sempre per la Campanotto Editore, Udine.
L’ORIGINE DU MONDE, Lietocollelibri , 2004. Poemetto Erotico.
VINCOLO TESTUALE, Lietocollelibri, Como, 1998 “opera prima” in versi che era in realtà un’accuratissima scelta antologica, con testi critici di Roberto Roversi, e Gianni D’Elia.

Da molti anni si occupa di Critica d’Arte e cura mostre personali e collettive.
Tra le ultime ricordiamo:
TACCUINI D’ARTISTA: I Percorsi nascosti della creatività, attraverso i taccuini segreti degli artisti. Mostra di 50 taccuini d’artista, Casa degli Stampatori, Soncino(CR), 2003.
La scultura lingua viva, Collettiva di 19 scultori contemporanei,  Milano, 2004.
Vedere l’invisibile, Collettiva a tema di 10 incisori, Milano, 2005.
Plex Art, Magic Box, di Nico de Sanctis, Crema, 2008.
Le matrici creative e le forme dell'incompiuto di Mauro Rea, Sora, Museo della Media             Valle   del Liri(Sora- FR-) , 2010.
My Moticos/Ray for a peace network di Anna Boschi, Museo della Carale, Ivrea, 2011.
EroticaMENTE,  Margutta51 Art Gallery, Roma, 2011.
Cati Briganti - Particelle Dubitative;  Carpineto Romano. Agosto 2011
TACCUINI D’ARTISTA: I Percorsi nascosti della CreAttività, Mostra collettiva di 116 artisti e 130 taccuini d’artista, AxA Palladino Company, Campobasso, 2013.
Icone Pop di Mauro Rea, Milano, 2015.
Ha pubblicato i seguenti  libri di Critica d’Arte:
Rompete le righe, Campanotto Editore, Udine, 2016.
La Stanza di Arles, CFR Edizioni, Sondrio, 2014
De Sculptura, CFR Edizioni, Sondrio, 2013;
Guardare non è vedere, CFR Edizioni, Sondrio, 2012;
L'Avanguardia dopo l'Avanguardia, anche. CFR Edizioni, Sondrio,2012;
Il Taccuino di Stendhal, Campanotto Editore, Udine, 2008.

Dal 1998 è teorico, promotore e collezionista di Taccuini d’Artista. Ha realizzato L’Archivio Internazionale di  TACCUINI D’ARTISTA e
 Poetry Box di Donato Di Poce, progetto espositivo itinerante.
 ( Vedi sito internet: www.taccuinidartista.it)
Nel 2018 è stato il curatore della sezione di Poesia visiva e sonora della V Biennale di Osnago ”La Voce del Corpo”.
Dal 2018 cura la collana di E-book  “I Quaderni d’Arte del Bardo”, per le piattaforme on line Kindle e Amazon insieme al suo editor Stefano Donno.

Siti Internet:

iQdB edizioni di Stefano Donno (i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)
Sede Legale e Redazione: Via S. Simone 74 - 73107 Sannicola (LE)
I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno per Amazon